mercoledì 11 luglio 2012

insegnamenti

oggi ho imparato che le cimici dormono la notte e anche parte della mattina.
l'ultimo mese si andava all'orto solo al mattino presto, prestissimo, approffitando del fresco, della luminosità, dell'energia. nelle tre, quattro ore mattutine si faceva tutto: irrigare, raccogliere, piantare, diserbare, sfemminellare, legare eccccccc.
arrivati ai pomodori vedèvo si, i puntini che sembravano punture da cimici, ma nessuna cimice nè sulle piante, nè nelle vicinanze. e si che ci vedo bene. al punto che pensavo che questi puntini non c'entrassero niente con questi insetti tanto sgradevoli...
oggi, ore 17.00, io cambio turno e vado all'orto a raccogliere i pomodori. ed eccoli. le cimici. bastardi, tanti, schifosi, puzzolenti, pigri di mattina, ma voraci di giorno e indifferenti alla calura. bene: adesso che lo so, iniziamo la guerra, che sarà impari (vinceranno loro), ma almeno mi farò sentire. combatterò manualmente, munita di guanti di plastica ovvio, suderò, soffrirò, ma ....forse qualche pomodoro lo riesco a salvare.

2 commenti:

blogredire ha detto...

Mi piacerebbe vedere "C" a togliere le cimici,una alla volta,con i guanti,e poi spremere un pò di sudore fa anche bene alla salute.

losmogotes ha detto...

vieni quando vuoi!
per la verità sono stata io oggi, ore 18.00, a fare il primo attacco. quasi due ore, e non dico 100 cimici, ma sicuramente 50 (su un centinaio di piante).
ho notato che al calar del sole 'ste bestie si nascondono, vanno a dormire. ma non mollo, domani replay, e ci vado prima. sotto il sole cocente...la battalgia è appena incominciata!! ciao :-)) p.