martedì 11 settembre 2012

monumento

io ci faccio un monumento a questo attrezzo da cucina. semplicissimo, economico, doppio uso...
l'attrezzo più usato in tutta l'estate.
con la lama affetto i peperoni, in sottili striscioline. (attenti alle dita che arrivano vicine al /sul coltello più velocemente di quello che si pensa!! e fa male.)
...striscioline, che poi scaldo in una grande padella con olio buono, a fuoco vivace. metti 5 peperoni per la padella da 32cm, 3 massimo 4 per quella da 28cm. se la si riempie troppo, non si riesce a scaldare abbastanza e i peperoni lasciano il loro sugo che invece deve rimanere dentro. tutto diventa acquoso brodoso e pesante. invece con il fuoco sempre al massimo, i peperoni vengono quasi fritti-soffritti. eventualmente aggiungo altro olio a metà cottura. niente altro, ne sale, ne cipolla niente. sono leggeri, rapidi, (in meno di 10 min sono pronti) e per me assolutamente buonissimi. ottimi anche da congelare (se ne restano...).
 dall'altra parte del magico attrezzo c'è la grattuggia che uso per le zucchine. d'obbligo che siano fresche e croccanti. importante non tagliare la parte opposta al fiore, è quella che ti rimane in mano e evita il grattuggiamento delle dita. (anche qui, arrivano prima di quello che si pensa).
 solita padella, olio buono, fuoco vivace. i fiori, tagliati con il coltello, li aggiungo a metà cottura, cioè dopo 2-3 minuti,  far saltare velocemente, e basta. appena si colorano un poco sono pronte. non so se sono da congelare perchè vengono spazzolate via spesso anche prima dell'ora di cena...
un monumento ci faccio a quella grattuggia...


3 commenti:

blogredire ha detto...

Mia moglie conosce benissimo questo strumento,due dita affettate,bisogna starci attenti!

mantide ha detto...

la prima ricetta vale anche per i frigitelli??
e li posso surgelare subito dopo cotti??

losmogotes ha detto...

@mantide - si, penso che si possono usare anche i friggitelli, io non l'ho mai fatto, ma perchè no?
li congelo appena sono freddi. ciao!